I controlli odontoiatrici periodici sono essenziali per preservare la salute della bocca di tutta la famiglia. Se sottoporsi regolarmente a check-up è sempre una buona pratica, diventa un imperativo nel caso di pazienti in età infantile. Esami regolari permettono infatti di anticipare eventuali problemi o evitare che possano diventare più gravi.

Non è improbabile andare incontro a problemi odontotecnici in età infantile. La crescita delle ossa e la permuta dei denti nascondono non poche insidie che, se non precocemente scoperte, possono evolvere in patologie più delicate, lunghe e costose da trattare. Per questo motivo è importante che i genitori comprendano l’importanza dei controlli odontoiatrici periodici per i bambini: solo attraverso esami frequenti il dentista può rendersi conto di quello che accade nella bocca dei suoi piccoli pazienti e agire di conseguenza.

Lavorare sulla prevenzione è di grande importanza per lo Studio dentistico Zanotti di Castel Maggiore. I nostri dentisti dei bambini sanno bene che solo attraverso una corretta profilassi si evitano ai più piccoli cure traumatiche e dolorose.

LA PRIMA VISITA E I CONTROLLI PERIODICI

È intorno ai 3 anni di età che i bambini completano la loro dentatura da latte. Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, anche i denti decidui hanno bisogno di cure. Lo Studio dentistico Zanotti di Castel Maggiore consiglia quindi di fare la prima visita odontoiatrica proprio verso i 3-4 anni. La prima visita è particolarmente importante e permette di verificare che la crescita dei denti da latte sia avvenuta completamente.

Dopo la prima visita, occorre procedere a controlli odontoiatrici periodici ogni 6-12 mesi, a seconda delle esigenze del piccolo paziente.

È però intorno ai 6 anni di età che i denti dei bambini possono presentare complicazioni anche importanti. Questa è l’età in cui cominciano a comparire i primi denti permanenti e diventa necessario elaborare un piano per la prevenzione della carie. Prevenire attraverso la definizione di una specifica profilassi significa non solo godere di una bocca sana, ma anche evitare ai più piccoli cure traumatiche e dolorose.

I bambini di 6 anni vanno anche incontro alla possibilità che si formino le prime malocclusioni. Anche in questo caso è importante che il dentista sia messo in condizioni di intervenire in maniera tempestiva con il giusto apparecchio ortodontico.

Procedere a controlli odontoiatrici periodici è importante anche per rendere più sereno l’approccio dei più piccoli all’odontoiatria: portare il bambino dal dentista quando ancora non sono presenti patologie o problemi aiuta a instaurare un buon rapporto tra il dentista e il piccolo paziente. Se il bambino impara che andare dal dentista non è doloroso, è più facile stabilire un legame corretto e sereno con il medico.

COSA FA IL DENTISTA DEI BAMBINI

Scopo principale dello Studio dentistico Zanotti di Castel Maggiore e dei suoi pedodontisti è quello di promuovere una sana e armonica crescita dei bambini e dei loro denti. I controlli odontoiatrici periodici servono proprio a questo. Monitorando in maniera costante la bocca del piccolo paziente, il dentista dei bambini potrà definire la corretta profilassi da seguire in maniera più mirata.

In età pediatrica, la carie è una delle patologie più comuni nei piccoli pazienti. Compito del dentista dei bambini è, prima di tutto, quello di insegnare ai più piccoli le pratiche per una corretta igiene dentale. Per abbattere il rischio di sviluppare carie, si può inoltre procedere alla sigillatura dei molari o alla fluoroprofilassi.

Allo steso modo, controlli odontoiatrici periodici permettono inoltre di poter intervenire in tempi rapidi in caso di malocclusioni, sovraffollamento dentario o palato stretto. Intervenire tramite l’installazione di apparecchi durante l’infanzia aiuta a prevenire problemi simili durante l’adolescenza e a evitare trattamenti complessi nel futuro.