Un’abbuffata di zuccheri ogni tanto non deve preoccupare, non saranno certo i dolcetti di Halloween a provocare la carie ai denti del tuo bambino. Questa ricorrenza può essere però un ottimo pretesto per insegnare ai più piccoli la prevenzione. Dopo il consueto “dolcetto o scherzetto” è quindi bene ribadire le regole di una corretta igiene orale.

L’EFFETTO DELLO ZUCCHERO SUI DENTI

L’assunzione di zuccheri a rapido assorbimento, ossia quelli contenuti nei dolci e nel cibo spazzatura in generale, favorisce l’accumulo di placca e la creazione di un ambiente eccessivamente acido nel cavo orale, promuovendo così l’insorgenza della carie nei bambini.
L’impatto dell’alimentazione sulla salute dei denti dei più piccoli è quindi significativo. A confermarlo è lo studio pubblicato sul Journal of Public Health e condotto delle Università di Glasgow e di Edimburgo sulla base di dati sull’alimentazione, cure dentarie e problemi di carie relativi a quasi 4.000 bimbi tra i 2 e i 5 anni di età.
Dalla ricerca britannica è emerso che i bambini che a 2 anni hanno una scarsa igiene orale (lavano i denti meno di una volta al giorno o non li lavano affatto) presentano un rischio doppio di sviluppare carie già a 5 anni rispetto ai coetanei che lavano regolarmente i denti. Lo stesso vale per i bimbi che mangiano male. Chi consuma molte bevande zuccherate e cibo spazzatura ha il doppio delle probabilità di sviluppare carie rispetto ai coetanei che mangiano in modo sano.

 

I CONSIGLI PER TENERE LONTANA LA CARIE

È possibile limitare l’assunzione di zuccheri senza però rovinare la festa di Halloween ai più piccoli.
Questi i consigli dello Studio Zanotti, il dentista dei bambini di Castel Maggiore.
Non esagerare. Spiegate ai vostri piccoli perché è importante limitare l’assunzione di caramelle e convinceteli a “razionare” il bottino di Halloween. Scegliete insieme al bambino un orario del giorno in cui mangiare le caramelle. Meglio se subito dopo i pasti: la produzione di saliva aiuta infatti ad annullare gli acidi prodotti dai batteri nella bocca.
Non è tuttavia importante sapere a che ora il bambino mangi i dolci, se gli si insegna che è fondamentale lavarsi i denti subito dopo.
L’acqua è la prima forma di igiene. Bere un bicchiere d’acqua dopo aver mangiato caramelle e dolciumi va bene per un primo risciacquo. Evitate quindi di somministrare bevande gassate o succhi di frutta troppo zuccherati insieme alle caramelle di Halloween.
Eliminate le caramelle più insidiose. Quelle molto dure possono essere causa di microfratture, oltre che di carie. È consigliato perciò farle sparire dal “bottino”.
Cercate alternative più sane. Provate a proporre dolci fatti in casa, gomme senza zucchero con xilitolo e dolcetti non troppo appiccicosi che rimangono in attaccati ai denti a lungo.

 

L’IMPORTANZA DI UNA CORRETTA IGIENE ORALE

I genitori devono assicurarsi che i bambini si lavino i denti con regolarità, e non solo ad Halloween.
La corretta igiene orale è alla base della prevenzione della carie nei bambini. Perché siano abituati a prendersi cura dei loro denti, è importante che i bimbi vivano questo momento come un divertimento e non come un noioso obbligo. È pertanto consigliato acquistare spazzolini colorati con i personaggi dei cartoni animati da loro preferiti.
Ricordiamo inoltre che l’uso del dentifricio è sconsigliato al di sotto dei 3 anni di età: il bambino, per curiosità o per gioco, finirebbe per ingerirlo.